Top menu


Le ricette, ricette bevande, ricette antipasti

AddThis Social Bookmark Button

LE RICETTE, LE BEVANDE

LE BEVANDE  SONO RACCOLTE IN QUESTO ARTICOLO le bevande di tutti i generi, dagli apertivi alle aranciate, dai cocktails al tè: per tutte le ore, dunque, e per tutte le necessità; esse si possono distinguere in be­vande alcooliche ed analcooliche, in fredde e calde.

GLI APERITIVI ED I COCKTAILS SI PREPARANO nel mescolatore aperto o chiuso (shaker), a seconda dei casi, e sì servono in bic­chieri a calice o a bussolotto; si fanno al momento dell'uso, salvo i cocktails a base di frutta, i quali, ove si tratti di grandi riunioni, si possono preparare in precedenza; gli aperitivi si servono soltanto prima dei pasti, i cocktails, invece, si possono servire a qualunque ora; le dosi date sono calcolate per una persona e simisurano con uno dei bicchieri menzionati.

LE BEVANDE FREDDE, ALCOOLICHE ED ANALCOOLICHE, si servono in bicchieri medi o grandi, a seconda della categoria alla quale  appar­tengono; alcune si preparano in precedenza, altre è meglio prepararle al momento; esse si distinguono in bevande, cups, fizzes, flips, frappé, frullati, granatine e granite.

LE BEVANDE FREDDE, possono essere a base di frutta, di liquore o dì tè; le bevande di frutta si possono fare con frutta fresca, ed allora si calcola un frutto per persona; oppure con succo conservato in lattine ed in questo caso si calcola una lattina da mezzo litro per quattro persone; sia queste che le bevande a base di liquore o di tè si servono in bicchieri grandi da bibita, con o senza cannuccia.

LE CUPS sono bevande particolarmente adatte per riunioni serali e sono fatte con vino o spumante e frutta fresca di stagione; si possono preparare tanto in una caraffa quanto in una grande coppa di cristallo, apposita per questo uso: in quest'ultimo caso si versa nei bicchieri con un ramaiolo. Qualunque sia la preparazione si ser­vono in bicchieri a calice.

I FIZZES sono ottime bibite estive, adatte per qualunque ora del giorno; sono fatte a base di succo di frutta, gin e seltz. E' facoltativo aggiungere della chiara d'uovo. Abitual­mente si dolcificano con dello sciroppo, al posto dello zucchero, perché è più solu­bile a freddo. Si preparano al momento dell'uso direttamente nei bicchieri da bi­bita oppure si agitano in precedenza nello shaker. Si servono con una cannuccia.

I FLIPS

all'origine erano bevande calde a base di birra e uova. Oggigiorno la birra è scom­parsa, e la bevanda si prepara fredda, ma l'uovo è rimasto e si accompagna con un liquore a scelta, profumandolo con noce moscata o ginepro. Si agitano nello shaker e si servono in bicchieri a bussolotto o a calice con cannuccia.

I FRAPPE generalmente sono fatti con latte e caffè o cioccolata; si preparano in un grande bic­chiere di metallo e si agitano con un frullino elettrico; si servono in grandi bic­chieri da bibita con una cannuccia.

I FRULLATI di frutta sono bevande a base di frutta fresca mescolata con una certa quantità di liquido, che varia a seconda della ricetta, e che può essere costituito da  succo di frutta, latte, vino o liquore. Si preparano nel frullatore e si servono in bicchieri a bussolotto di media grandezza o in bicchieri da bibita con una cannuccia

LE GRANATINE sono fatte con caffè e ghiaccio tritato; si calice e si decorano con panna montana.

LE GRANITE si fanno nella sorbettiera con passato di frutta, sciroppo e succo di limone, e si decorano con frutta fresca e sciroppata. Si servono in bicchieri a calice con una cannuccia.

LE BEVANDE CALDE, come le fredde, possono essere alcooliche o analcooliche: le alcooliche compren­dono i punches che si servono in tazzine di vetro o cristallo, ed il vino che si serve in bicchieri a calice, per evitare di bruciarsi le dita; le altre bevande si servono in tazzine di porcellana o terraglia.

 

LE RICETTE, GLI ANTIPASTI

 

GLI ANTIPASTI SI SERVONO unicamente all'inizio della colazione. Per il pranzo, invece, è più adatto aggiungere al menù un piatto di mezzo dopo la minestra. Si servono negli appositi piatti a scompartimenti, composti da quattro o più vaschette: in genere, una, la più pic­cola, è riservata esclusivamente ai riccioli di burro, se mancasse, il burro andrà servito a parte in un altro piccolo recipiente apposito. Gli antipasti sono composti per lo più da elementi variati che possono essere di magro o di grasso.

 

GLI ANTIPASTI DI MAGRO sono piccanti e generalmente a base di acciughe, filetti di aringhe, gamberetti, piccoli pesci marinati, uova sode farcite, verdura o frutta, come il melone e il pompelmo. Il melone in genere si serve con l'affettato, ma si può servire anche da solo, ritagliato in piccole palline servite gelate.

 

GLI ANTIPASTI DI GRASSO sono composti prevalentemente di affettato e si servono sopra un piatto da portata decorato con cetriolini sott'aceto tagliati a fiore, spicchi di uova sode o prezze­molo fresco.

Joomla templates by a4joomla

Stiamo utilizzando i Cookies per migliorare la tua esperienza online sul nostro sito. Continuando la navigazione, tu accetti l'utilizzo dei Cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information